.
Annunci online


Biografia
Sono nato a Napoli 35 anni fa, iniziando il mio impegno politico a 16 anni. A 18 anni sono stato eletto per i DS capogruppo nella circoscrizione del centro storico di Napoli. Nella Sinistra Giovanile ho ricoperto il ruolo di responsabile esteri nazionale e di vice presidente della IUSY. Dal 2001 al 2006 ho ricoperto il ruolo di segretario Generale della IUSY. Negli ultimi due anni sono stato membro del Presidium e dell´Esecutivo dell´Internazionale Socialista (IS). Per la IUSY sono stato delegato ai più rilevanti forum internazionali: dal Consiglio d´Europa al World Social Forum. Ho partecipato a varie riunioni del PSE e della IS per i DS ed è membro del Consiglio nazionale dei DS. Dal luglio 2006 ho fatto parte della Segreteria Nazione dei Democratici di Sinistra con incarico per il Mezzogiorno. Da novembre del 2006 alla nascita del PD sono stato segretario regionale Ds Campania.Da Luglio 2008 coordino in Campania l'associazione ReD.
Links
Feed RSS

Campania Ideale

Pubblicato il 24 9 2009, alle 12:35, in Diario


Sono impegnato in campagna elettorale per le primarie del Partito Democratico.
Seguitemi su www.campaniaideale.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. partito democratico primarie PD

permalink | inviato da enzoamendola il 24/9/2009 alle 12:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

Voce

Pubblicato il 16 6 2009, alle 20:4, in Diario

Ricorda quando Krusciov denunciò i delitti di Stalin, durante il Ventesimo congresso comunista? Si alzò una voce dal fondo della sala e disse: "Compagno Krusciov, e tu dov'eri?". Krusciov scrutò in cerca di un volto, non lo trovò, e chiese: "Chi ha parlato?". Nessuno rispose. "Chi ha parlato?" chiese di nuovo Krusciov. E di nuovo nessuno rispose. Allora Krusciov esclamò: "Compagno, io ero dove tu sei ora". (Intervista con la storia di Oriana Fallaci)




permalink | inviato da enzoamendola il 16/6/2009 alle 20:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa

Servizio

Pubblicato il 14 6 2009, alle 16:46, in Diario

"-Napoli è un laboratorio. Ed è uno specchio. Se non ti piace quello che vedi qui, prova allora a pensare a come è ridotto il paese. Fammi solo la cortesia di non attaccare la solfa sulle responsabilità della sinistra e su quelle della destra. Perchè a Napoli, come nel resto del paese, hanno governato entrambe. E chi governa non è meglio né peggio di chi li elegge.
-Vorrei tanto capire dove vuoi andare a parare con il tuo ragionamento.
-Non voglio dimostare nulla. Mi piacerebbe soltanto che tu finalmente guardassi nel fondo delle cose. Il fatto di essere un poliziotto non te lo impedisce. Anzi, ti dovrebbe aiutare. Fatti qualche domanda, Michelangelo. Oggi sei qui a dare qualche calcio in culo a chi non vuol riaprire la discarica. La domenica sei allo stadio a non farti linciare da ragazzini gonfi di veleno. Durante la settimana ripulisci alla bisogna i marciapiedi da puttane e clandestini, giusto? Poi, magari, ci scappa qualche centro sociale, qualche scuola occupata. Assorbi ogni giorno una dose omeopatica di rabbia. Magari in attesa che qualcuno, di tanto in tanto, ti liberi la museruola: quanto può durare, Michelangelo? quanto può durare?
-Non molto, credo.
-E allora difenditi.
-Come?
-Magari cominciando a chiamare le cose con il loro nome...
-A Genova, al processo per il G8, l'ho fatto. E per questo mi hanno annientato...." ACAB di Carlo Bonini (Einaudi editore)




permalink | inviato da enzoamendola il 14/6/2009 alle 16:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

Buongiorno

Pubblicato il 24 4 2009, alle 23:49, in Diario

"Quando andremo in Svizzera non porterò con me nulla, nemmeno una giacca, comprerò tutto all'estero. Porterò soltanto mia moglie e una valigia vuota". Cechov




permalink | inviato da enzoamendola il 24/4/2009 alle 23:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

Mille vite

Pubblicato il 28 3 2009, alle 21:56, in Diario

"..Pessoa appoggiò una guancia sul cuscino e fece un sorriso stanco. Caro Antonio Mora, disse, Proserpina mi vuole nel suo regno, è ora di partire, è ora di lasciare questo teatro d'immagini che chiamiamo la nostra vita, sapesse le cose che ho visto con gli occhiali dell'anima, ho visto i contrafforti di Orione, lassù nello spazio infinito, ho camminato con questi piedi terrestri sulla Croce del Sud, ho attraversato notti infinite come una cometa lucente, gli spazi interstellari dell'immaginazione, la voluttà e la paura, e sono stato uomo, donna, vecchio, bambina, sono stato la folla dei grandi boulevards delle capitali dell'Occidente, sono stato il placido Buddha dell'Oriente del quale invidiamo la calma e la saggezza, sono stato me stesso e gli altri, tutti gli altri che potevo essere, ho conosciuto onori e disonori, entusiasmi e sfinimenti, ho attraversato fiumi e impervie montagne, ho guardato placide greggi e ho ricevuto sul capo il sole e la pioggia, sono stato femmina in calore, sono stato il gatto che gioca per strada, sono stato sole e luna, e tutto perchè la vita non basta. Ma ora basta, mio caro Antonio Mora, vivere la mia vita è stato vivere mille vite, sono stanco, la mia candela si è consumata, la prego, mi dia i miei occhiali..." "Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa" Antonio Tabucchi




permalink | inviato da enzoamendola il 28/3/2009 alle 21:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

Radio

Pubblicato il 24 3 2009, alle 18:27, in Audiovisivi

A voi una mia intervista sulle Primarie per la Provincia di Napoli.Da www.napolionline.org.




permalink | inviato da enzoamendola il 24/3/2009 alle 18:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

Solo 26 anni

Pubblicato il 21 3 2009, alle 1:30, in Diario




permalink | inviato da enzoamendola il 21/3/2009 alle 1:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

La Fuga

Pubblicato il 16 3 2009, alle 21:13, in Audiovisivi

 




permalink | inviato da enzoamendola il 16/3/2009 alle 21:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

Guerra e Pace

Pubblicato il 5 3 2009, alle 23:25, in Diario

"...Si decidevano le sorti dei prigionieri di guerra tedeschi,che avrebbero imboccato la via per la Siberia. E si decidevano le sorti dei prigionieri di guerra sovietici nei lager di Hitler: per volontà di Stalin,una volta liberati avrebbero condiviso il destino siberiano dei prigionieri tedeschi. Si decidevano le sorti dei calmucchi e tatari di Crimea,di balkani e ceceni che, sempre per volontà di Stalin sarebbero stati deportati in Siberia e Kazakistan,perdendo il diritto a ricordare la propria storia e a insegnare ai figli nella loro lingua madre. Si decidevano le sorti di Michoels e del suo amico attore Zuskin,degli scrittori Bergel'son,Markis,Fefer,Kvitko e Nusinov,la cui condanna a morte avrebbe spianato la strada al feroce processo ai medici ebrei,con il professor Vovsi in testa. Si decidevano le sorti degli ebrei salvati dall'Armata Rossa,sui quali,a dieci anni dalla vittoria di Stalingrado,Stalin avrebbe levato il gladio sottratto a Hitler. Si decidevano le sorti della Polonia,dell'Ungheria,della Cecoslovacchia e della Romania. Si decidevano le sorti dei contadini e degli operai russi,della libertà del pensiero russo,della letteratura e della scienza russe. Stalin era nervoso.In quel momento la futura forza dello Stato era tutt'uno con la sua volontà..." Vasilj Grossman




permalink | inviato da enzoamendola il 5/3/2009 alle 23:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

Il grande freddo

Pubblicato il 22 2 2009, alle 12:40, in Italia

Dopo 16 mesi ho partecipato di nuovo ad una assemblea nazionale del PD. Chiamatela curiosità o passione mai sopita per un progetto politico in grave difficoltà. La grancassa dei giornali ha soffiato sul fuoco: via gli oligarchi,via la casta e avanti chiunque abbia meno di 40 anni e sia "nuovo". In effetti il rischio dissoluzione PD era più che presente, perchè quando un partito organizzato sul personalismo perde il monarca e resta con una miriade di costellazioni di anime non amalgamate basta poco a sfasciarsi. La paura del rompete le righe ha portato i delegati (al netto di tutti quelli evaporati o trasmigrati,dei nani e le ballerine) a votare compatti per una soluzione di "responsabilità",parola antica e dai vari significati. Avrei preferito un'altra soluzione ma gli esegeti dello statuto folle del PD mi hanno fatto presente la diabolicità suicida delle regole per le primarie interne. A ciò si aggiunge un partito che sul territorio non c'è sia negli iscritti che nelle strutture. Che dire, mi ha convinto l'intervento di Rosi Bindi (una che non si è mai nascosta in questi mesi) e via col tango della responsabilità. Adesso al nuovo segretario tocca risalire la china dell'ottimismo e del realismo, ha bisogno di una agenda non dettata dai giornali e di un radicamento sul territorio vero e non funzionale ai balletti del ceto politico romanocentrico chiuso nella dialettica immagine-comunicato stampa-opposizione. Speriamo che sia la volta buona.




permalink | inviato da enzoamendola il 22/2/2009 alle 12:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa